Regione Siciliana
Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana
CRICD
 Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione grafica, fotografica, aerofotogrammetrica, audiovisiva
Cerca nel sito  
Sede: Via dell'Arsenale, 52 - 90142 Palermo - Teche: Biblioteca, Fototeca, Cartoteca (C.so Calatafimi, 217 - 90129 Palermo), Filmoteca (Via Nicolò Garzilli 38 - 90141 Palermo)
 




 






Dipartimento dei Beni culturali e dell'Identità siciliana


Ministero dei Beni Culturali


ICCD

Archivio Video Cinematografico - Fondo Saitta


DENOMINAZIONE FONDO Ugo Saitta
Consistenza 50 titoli
Tipologia del materiale pellicole positivo 35 mm, pellicole negativo scena 35 mm, pellicola negativo suono 35 mm, pellicola internegativo 35 mm, U-matic, Betacam-sp, Vhs, Dvd, file Dvd.
Data 1938-1981
Modalità di acquisizione e notizie storiche Acquisto.
L’acquisizione del patrimonio audiovisivo (e la relativa cessione dei diritti commerciali) del fondo storico Ugo Saitta, posseduto dalla Filmoteca regionale siciliana è avvenuta interamente tramite acquisto. Zolfara (1947), Sant’Agata (1949) e Civiltà contadina (1977), sono stati i primi documentari acquistati nel 1992 dalla Regione siciliana - CRICD – Filmoteca regionale. Nel 1993 è stata completata l’acquisizione di tutto il corpus delle opere cinematografiche del regista, preservando così una preziosa testimonianza del cinema e della storia siciliana tra il 1938 ed i primi anni ottanta. Sono stati acquisiti il cortometraggio di animazione Pisicchio e Melisenda (1938), i documentari La festa dei poveri (1978), L’Etna è bianco (1947), La Valle dei Templi (1950), Mito e realtà di Siracusa (1951), Sciara (1953), Il carretto siciliano (1954), I pupi siciliani (1955), La barca siciliana (1958), Travelling in Sicily (1960), Itinerario Etna (1960), La riviera dei tre golfi (1960) , Siace’67, Storia su due ruote (1976), Etna quota 3000 (1976), E’ Sicilia (1981), il lungometraggio a soggetto Lo voglio maschio (1971) con Tuccio Musumeci e nove numeri del cinegiornale Volto di Sicilia (1951-1962-1969).
Nell’archivio della Filmoteca è presente inoltre copia in Dvd del documentario Nella terra di Giovanni Verga (1954), dono della Cineteca Nazionale. 
Contenuto La raccolta del fondo Ugo Saitta è in gran parte incentrata sulla storia e le tradizioni della Sicilia. Già i titoli di alcuni suoi documentari anticipano questi temi: Zolfara (1947), Sant’Agata (1949), La Valle dei Templi (1950), Mito e realtà di Siracusa (1951), Il carretto siciliano (1954), I pupi siciliani (1955), La barca siciliana (1958), Civiltà contadina (1977). L’obiettivo del regista è stato quello di dare visibilità attraverso il cinema, alla ricostruzione sociale, all’attività turistica, alle bellezze paesaggistiche ed artistiche dell’isola, per promuoverne una sorta di riscatto culturale. E’ il caso dei documentari L’Etna è bianco (1947), Travelling in Sicily (1960), Itinerario Etna (1960), La riviera dei tre golfi (1960), Siace ’67 (1967), Etna quota 3000 (1976), e del suo ultimo lavoro E’ Sicilia (1981). Il cinegiornale Volto di Sicilia (1951- 1962/1969) è dedicato invece all’informazione giornalistica e grazie alla preziosa collaborazione di Giuseppe Fava come caporedattore di quasi tutti i diciannove servizi, vengono affrontati anche temi di carattere sociale come il terremoto del ’68 nella Valle del Belice, o temi di ordine politico-economico come la realizzazione del polo petrolchimico di Gela. Una nota a parte merita il cortometraggio di animazione Pisicchio e Melisenda (1938), realizzato con la tecnica del puppet animation che non ha precedenti nazionali poiché in quegli anni in Italia, non esistevano ancora scuole di animazione.
Eventi
2000 Cinema Ariston Catania La Sicilia nel cinema di Ugo Saitta, rassegna cinematografica completa promossa dalla Regione siciliana – CRICD – Filmoteca regionale.
COMPILAZIONE
Data  
 
Nome   Giuseppa Diana Sergio
Funzionario responsabile  Cappugi Laura

 Scheda in formato PDF