Regione Siciliana
Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana
CRICD
 Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione grafica, fotografica, aerofotogrammetrica, audiovisiva
Cerca nel sito  
Sede: Via dell'Arsenale, 52 - 90142 Palermo - Teche: Biblioteca, Fototeca, Cartoteca (C.so Calatafimi, 217 - 90129 Palermo), Filmoteca (Via Nicolò Garzilli 38 - 90141 Palermo)
 




 






Dipartimento dei Beni culturali e dell'Identità siciliana


Ministero dei Beni Culturali


ICCD

Archivio Video Cinematografico - Fondo Ofs - SoleLuna Doc Film Festival - Partire, ritornare. In viaggio con Tahar Ben Jelloun


IDENTIFICAZIONE
Fondo SoleLuna Doc Fest
Tipologia Documentario
Stato Finito
Titolo originale Partire, ritornare. In viaggio con Tahar Ben Jelloun
Altri titoli
Partir et Revenir. En voyage avec Tahar Ben Jelloun
Leaving, Retourning. Travelling with Tahar Ben Jelloun
Regia
Francesco Conversano
Nene Grignaffini
Lingua
Francese
Arabo
Altra lingua Italiano
Produzione
Casa di produzione Movie movie
Produttore Francesco Conversano, Nene Grignaffini
Anno di produzione  2007
Distribuzione
Luogo di distribuzione Italia
Distribuzione RAI Educational-Comunità Europea
DESCRIZIONE FISICA
Durata 50’
Cromatismo originale  Colore
Audio originale  Sonoro
CONTENUTO
Cast  
Interventi
Tahar Ben Jelloun,Gino La Monica, Rossella Acerbo, Simone Crisari, Angelo Evangelista, Roberta Greganti, Fabrizio Manfredi, Isabella Pasanisi
Sceneggiatura Francesco Conversano, Nene Grignaffini
Fotografia Roberto Cimatti
Montaggio Stefano Barnaba
Traduzione Silvia Caselli, Aziza e Kadisha Madda, Oumoucha Brahim
Sinossi
Lo scrittore franco marocchino Tahar Ben Jelloun, con occhio acuto ed empatico, affronta il tema dell’emigrazione marocchina, il viaggio che ogni anno migliaia di marocchini sono costretti a compiere a causa della disoccupazione dilagante, inseguendo il sogno del cambiamento.
Anche Tahar Ben Jelloun ha lasciato il Marocco per trasferirsi in Francia, ma non per ragioni economiche come la maggior parte degli emigrati marocchini.
In Francia si è interessato ai problemi dell’integrazione organizzando dei corsi di alfabetizzazione e scoprendo un mondo di tristezza, miseria e solitudine.
Da marocchino e scrittore, quindi, si è sentito in dovere di offrire una testimonianza: “è qui che ho compreso cosa significasse il distacco, l’esilio perché non ho mai incontrato un solo marocchino che abbia detto sono partito per sempre. C’è un legame molto forte con il paese. Il Marocchino conserva sempre questa volontà di tornare in Marocco e questo è tipico degli immigrati marocchini”. Lo scrittore cerca di illustrare i risvolti più intimi di quanti, spinti dalla necessità, dal sogno di una vita migliore, vanno alla ricerca del “Paradiso Europeo”. Questo continente così vicino (da Tangeri a Tarifa, in Spagna, la distanza è di soli 4 kilometri) eppur così lontano. In inverno il cafè Hafa a Tangeri si trasforma in un osservatorio dei sogni, egli racconta. E da questo cafè, che guarda il mare e dal quale si intravede la costa spagnola, osserviamo i volti di uomini in contemplazione. I giovani per i quali l’altra sponda rappresenta il sogno del cambiamento, il desiderio del riscatto, la possibilità di crearsi un futuro, di poter mettere su famiglia. Da Tangeri, città nella quale ha vissuto lo scrittore, lo sguardo si sposta sul villaggio M’Zonda, sulla strada di Agadir ad un’ora da Marrakesh. Immagini di un luogo fantasma dove la disoccupazione ha decimato la popolazione, un villaggio di sole donne e bambini. Le donne di questo villaggio sono descritte come delle guerriere, donne armate di una grande forza di volontà e che si battono perché i loro figli possano continuare ad andare a scuola, perché anche loro sognano un futuro diverso per i propri figli, sognano la possibilità del cambiamento e del riscatto.
Soggetti
Emigrazione
Maghreb
Spagna
Marocco
Location
Tangeri, M’Zonda
DOCUMENTAZIONE
Premi e riconoscimenti
Premio Internazionale del Documentario e del Reportage Mediterraneo,
Premio speciale « Arco Latino », Torino 2008
Bibliografia Tahar Ben Jelloun, Partire, Bompiani Milano 2007
Percorsi di fruizione
II edizione MUNDI Forum Internazionale della solidarietà e della responsabilità sociale, Campi Salentina (LE) 2014
XX edizione di DEDICA, Festival promosso dall’Associazione Culturale
Thesis, Pordenone 2014
IV edizione della Rassegna di Casa della Memoria e della Storia, Roma 2009
Festival International de Programmes Audiovisuels de Biarritz, sezione Fipatel
Creative Documentaire, Francia 2009
Sole Luna Festival, Palermo 2008
DOC in tour, sez. Panorama, Reggio Emilia, Parma, Modena, Bologna 2008
Cinema, Storia e…il Sogno dell’Emigrante, sez. Panorama, Roma 2008
Le voci dell’inchiesta, sez. Le strade del documentario, Pordenone 2007
ACCESSO E UTILIZZAZIONE
Tipo di acquisizione
Dono
Luogo di acquisizione
Palermo 
Diritti di proiezione
Movie movie
Diritti di utilizzo
Finalità culturali
COMPILAZIONE
Data  
2014
Nome   Nadia Volpe
Funzionario responsabile  Laura Cappugi

Scheda in formato PDF