Regione Siciliana
Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana
CRICD
 Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione grafica, fotografica, aerofotogrammetrica, audiovisiva
Cerca nel sito  
Sede: Via dell'Arsenale, 52 - 90142 Palermo - Teche: Biblioteca, Fototeca, Cartoteca (C.so Calatafimi, 217 - 90129 Palermo), Filmoteca (Via Nicolò Garzilli 38 - 90141 Palermo)
 




 






Dipartimento dei Beni culturali e dell'Identità siciliana


Ministero dei Beni Culturali


ICCD

Archivio Video Cinematografico - Fondo Ofs - SoleLuna Doc Film Festival - Les chemins de la Baraka


IDENTIFICAZIONE
Fondo SoleLuna Doc Fest
Tipologia Documentario
Stato Finito
Titolo originale Les chemins de la Baraka
Regia
Khamis Mesbah
Manoёl Pénicaud
Lingua Arabo, sott. francese, inglese
Produzione
Luogo di produzione Francia
Casa di produzione Tita Productions Marseille
Produttore Khamis Mesbah, Manoёl Pénicaud
Anno di produzione  2007
DESCRIZIONE FISICA
Durata 49’
Cromatismo originale  Colore
Audio originale  Sonoro
CONTENUTO
Cast  
Interventi
Si-Ahmed Nassour, Abdelhaq Nassour, Hajj Hamid, Habib de la Khaїma,Omar Moul’awda e tutti i Regraga
Fotografia Khamis Mesbah, Manoёl Pénicaud
Montaggio Samuel Nicolas
Suono
Rachid Amirat
Traduzione Felix Mendelssohn, Franz Schubert, Fryderyk Chopin, Claude Debussy Ludwig Van Beethoven, Wolfgang Amadeus Mozart, Leoš Janáček, Franz Liszt
Sinossi
Ogni primavera la tribù dei Regraga compie un lungo pellegrinaggio di 39 giorni e 500 chilometri nella regione di Essaouira, in Marocco, durante il quale visitano 44 santuari dei loro antenati. Questo itinerario, chiamato Daour (il giro) ed intriso di Baraka (la grazia divina), svela una realtà sorprendente della fede musulmana, un rito che risalirebbe alle origini dell’Islam. Il Daour è guidato dal capo dei Regraga, uno status che si tramanda da padre in figlio. Quest’anno Si-Ahmed, il capo dei Regraga, è malato e quindi Abdelhaq Nassour, il maggiore dei suoi figli, dovrà sostituire il padre divenendo Moqqadem (capo religioso). Il padre, che conosce il rituale a memoria, accompagna col pensiero il pellegrinaggio del figlio. Il Moqqadem, vestito di bianco e in groppa ad un cavallo bianco, guida la carovana. La khaima, la tenda sacra dei Regraga, è posizionata sul dromedario e montata ad ogni tappa del percorso, al centro del Souk. Il pellegrinaggio rappresenta la speranza di ottenere un buon raccolto, guarire da una malattia, sposarsi o procreare. Il lungo percorso costituisce un patrimonio religioso e culturale significativo della provincia di Essaouira e gioca un ruolo sociale ed economico non trascurabile.
Soggetti
Religione - Islam
Maghreb
Location
Regione di Essaouira, Marocco
DOCUMENTAZIONE
Premi e riconoscimenti
1° premio per il miglior documentario sezione Islam, III edizione Sole Luna Doc Fest, Palermo 2008
Percorsi di fruizione
IRMC (Institut de recherche sur le Maghreb contemporain) Tunis, 2014
Festival International du cinéma ethnographique Jean Rouch, Musée de l’Homme, Paris 2008
FIFEQ (Festival International du Film Ethnographique de Québec, Montréal 2008
XIII édition des Journées du Film Ethnographique, Université Bordeaux 2008
ACCESSO E UTILIZZAZIONE
Tipo di acquisizione
Dono
Luogo di acquisizione
Palermo 
Diritti di proiezione
Finalità culturali
Diritti di utilizzo
Tita Productions Marseille
COMPILAZIONE
Data  
2014
Nome   Nadia Volpe
Funzionario responsabile  Laura Cappugi

Scheda in formato PDF