CRICD
 Regione Siciliana - Assessorato dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana - Dipartimento dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana

Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione grafica, fotografica, aerofotogrammetrica, audiovisiva
Cerca nel sito  
Sede: Via dell'Arsenale, 52 - 90142 Palermo - Teche: Biblioteca, Fototeca, Cartoteca (C.so Calatafimi, 217 - 90129 Palermo), Filmoteca (Via Nicolò Garzilli 38 - 90141 Palermo)

 
Teche CRICD



Dipartimento dei Beni culturali e dell'Identità siciliana

Ministero dei Beni Culturali

ICCD

S10.1 - AFFARI GENERALI E DEL PERSONALE - Produzioni Editoriali


 


Titolo
Autore/Curatore
I Fondi dell’Archivio Schede – Agrigento e Provincia       CRICD     01/01/2002
I Fondi dell’Archivio Schede – Enna e Provincia      CRICD     01/01/2002
Per una catalogazione di antichi organi siciliani    Giovanna Cassata  CRICD     01/11/1991
Per una catalogazione dei Beni Naturali e Naturalistici 
388 schede catalografiche di minerali conservati presso il Dipartimento di Chimica e Fisica dell’Università di Palermo.
 
Valeria Calandra  CRICD     01/11/1998
Norme per la catalogazione di edifici e manufatti Architettonici - Scheda A 

Normativa per la schedatura del patrimonio architettonico e monumentale.

 
Paola Misuraca  CRICD     01/12/2004
Le Mappe del Catasto Borbonico di Sicilia. Territori comunali e centri urbani nell’archivio cartografico Mortillaro di Villarena (1837-1853) 

Enrico Caruso – Alessandra Nobili (a cura di), Le Mappe del Catasto Borbonico di Sicilia. Territori comunali e centri urbani nell’archivio cartografico Mortillaro di Villarena (1837-1853), Palermo 2001.
Composto da 426 carte, l’archivio Mortillaro di Villarena, costituisce un complesso documentario di grande valenza storico-culturale per le preziose informazioni contenute sull’assetto del territorio urbano ed extraurbano dei comuni della Sicilia preunitaria. La pubblicazione delle mappe del catasto borbonico si propone di restituire alla pubblica fruizione questo articolato ed ingente patrimonio documentale della storia dell’Isola, i cui originali sono conservati presso il Centro Regionale per il Catalogo e la Documentazione.

Le Mappe del Catasto Borbonico di Sicilia

 
Enrico Caruso, Alessandra Nobili  CRICD     01/01/2001
Il Museo ritrovato. Il Salnitriano e le origini della museologia a Palermo 

Graditi Roberto, Il Museo ritrovato. Il Salnitriano e le origini della museologia a Palermo, Palermo 2003.
Frutto di anni di attenta indagine e studio di fonti e documenti d’ archivio,l’opera ricostruisce il percorso e le vicende storiche dell’ingente patrimonio custodito nel Collegio Massimo dei Gesuiti, costituito da preziose raccolte e collezioni,confluite successivamente nelle principali istituzioni museali della città. Museo ritrovato, oggetto di alterne vicende, che viene adesso restituito seppure’’virtualmente” alla fruizione, inteso come momento di conoscenza e recupero della memoria della nostra Isola.

Pubblicazione in formato PDF

 
Roberto Graditi  CRICD     01/09/2003
Heritage Interpretation Centres. The Hicira Handbook 

AA.VV., Heritage Interpretation Centres. The Hicira Handbook, Barcelona 2005.
Un manuale di “buone pratiche” elaborato all’interno di un progetto realizzato con finanziamenti comunitari da un gruppo di partners pubblici italiani, francesi, svedesi, belgi e spagnoli, avente come capo fila la Diputaciò Provincial di Barcellona. L’obiettivo del progetto  è principalmente quello di favorire lo sviluppo dei Centri d’interpretazione del patrimonio culturale, con particolare riferimento alle aree rurali e periferiche d’Europa.

 
AA.VV.       01/01/2005
Ortofotocarta digitale del centro storico di Palermo 

 Ortofotocarta digitale del centro storico di Palermo, stampa 2002.
Contiene gli atti della giornata di presentazione dell’Ortofotocarta del centro storico di Palermo realizzata a cura della CGR di Parma in scala 1:500 e fotopiani 1:200, strumento innovativo e di notevole ausilio per la conoscenza e lo studio del territorio urbano nelle sue differenti caratteristiche ciò ai fini della tutela, gestione e pianificazione urbanistica e territoriale.

...leggi in "Aerofototeca"

 
  CRICD     01/04/2001
Atlante dei Beni Culturali Siciliani 

E' un primo censimento (1988) messo a punto dal Centro Regionale per l'Inventario, la Catalogazione e la Documentazione con lo scopo di assicurare la identificazione puntuale sul territorio degli elementi che costituiscono la struttura portante del patrimonio culturale isolano.

  1. Censimento dei principali BENI NATURALI E NATURALISTICI dell'isola.
  2. Censimento dei BENI PAESISTICI, ARCHITETTONICI ED URBANISTICI dell'isola e elenchi propedeutici;
    schede C.S.U.schede A ( redatte );
    schede A ( da sottoporre a catalogazione.
  3. Censimento dei BENI ARCHEOLOGICI;
    raccolta di schede diverse per le varie tipologie di beni: RA, N,CA,NA,SAS con relativi inserti US, USR, TMA.
  4. Censimento dei BENI ETNO-ANTROPOLOGICI:
    oggetti in archivi, collezioni, musei;
    documenti orali in archivi, collezioni, musei;
    feste tradizionali;
    strutture produttive;
    sistemi giuridici (documenti);
    sistemi giuridici (Istituto giuridico);
    medicina popolare;
    sistemi alimentari.
  5. Censimento BENI STORICI ARTISTICI ED ICONOGRAFICI;
    schede OA - catalogazione di tutte le principali categorie di opere e oggetti d'arte mobili e immobili.
  6. Censimento dei BENI BIBLIOGRAFICI;
    individua la portata del patrimonio bibliografico, in possesso di organismi regionali, con riferimento ai volumi rari, antichi e di pregio.
  7. Censimento dei BENI ARCHIVISTICI;
    dati inerente la documentazione presente negli archivi storici comunali della nostra regione, archivi privati, archivi ecclesiastici.
 
AA.VV.  CRICD     01/01/1991
Norme per la catalogazione di parchi e giardini - Scheda PG 

Normativa per la schedatura dei parchi e dei giardini storici.

 
Paola Misuraca, Michele Buffa  CRICD     01/11/2005
Norme per la catalogazione di settori urbani e unità minime edificate - Schede SU e SU/A 

Normativa per la schedatura dei settori urbani e l’edilizia elencale.

 
Paola Misuraca  CRICD     01/07/2005
Norme per la catalogazione di oggetti e opere d’arte, disegni e numismatica - Scheda OA-D-N 

 Norme di catalogazione

 
Giovanna Cassata  CRICD     01/03/2007
Norme per la catalogazione dei beni etnoantropologici materiali - Scheda BDM  Norme di catalogazione  Selima Giorgia Giuliano, Orietta Sorgi  CRICD     01/03/2007
Norme per la catalogazione di strutture produttive tradizionali - Inserto A/SPT (Approfondimento scheda A)  Norme di catalogazione  Selima Giorgia Giuliano, Orietta Sorgi  CRICD     01/03/2007
Norme per la catalogazione di documenti fotografici - Scheda DF  Norme di catalogazione  Maria Giovanna Russo  CRICD     01/03/2007
Norme per la catalogazione di reperti archeologici e numismatica - Scheda RA-N  Norme di catalogazione  Adriana Fresina  CRICD     01/03/2008
Norme per la catalogazione di monumenti archeologici - Scheda MA  Norme di catalogazione  Adriana Fresina  CRICD     01/03/2008
Norme per la catalogazione di siti archeologici - Scheda SITO  Norme di catalogazione  Adriana Fresina  CRICD     01/03/2008
Salvatore Cicero violinista. Percorsi artistici e vicende culturali nella Palermo degli anni Sessanta e Settanta 

Garofalo Girolamo (a cura di), Salvatore Cicero violinista. Percorsi artistici e vicende culturali nella Palermo degli anni Sessanta e Settanta, CRICD, Palermo 2006: quarto volume della collana del CRICD “Archivio Sonoro Siciliano”, con due CD allegati, restituisce alla pubblica fruizione la straordinaria vicenda artistica di Salvatore Cicero violinista di spalla dell’Orchestra Sinfonica Siciliana. L’attività concertistica del musicista siciliano, resa attraverso il corpus di registrazioni della famiglia, unitamente a locandine, programmi di sala, fotografie e testimonianze di amici e colleghi, ricostruisce uno dei periodi più fecondi dal punto di vista culturale della storia di Palermo.
Saggi introduttivi di Roberto Pagano, Nino Titone, Paolo Emilio Carapezza.

CD 1 (Duo, solista e trio)
  Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)    
1)  Primo movimento (Allegro) dalla Sonata in mi minore per pianoforte e violino K 304 5:52
  Duo Cicero Masi, Associazione Siciliana Amici della Musica, Stagione 1972-73, Palermo, Auditorium Santissimo Salvatore 24 aprile 1973  
  Ludwig van Beethoven (1770-1827)  
2)  Primo movimento (Allegro) dalla Sonata in fa maggiore per violino e pianoforte op. 24 n. 5 "Primavera" 9:32
  Duo Clcero Masi, Associazione Siciliana Amici della Musica, Stagione 1972-73, Palermo, Auditorium Santissimo Salvatore 24 aprile 1973  
  Johannes Brahms (1833-1897)  
3)  Secondo movimento (Adagio) dalla Sonata per violino e pianoforte in re min. op. 108 4:08
  Duo Cicero Masi, Associazione Amici della Musica di Cefalù, Atrio del Palazzo Vescovile, 20 agosto 1972  
  Paul Hindemith (1895-1963)  
  Sonata in Mi  
4)  Primo movimento 3:22
5)  Secondo movimento 5:24
  Duo Cicero Masi, Associazione Amici della Musica di Cefalù, Palazzo Comunale, Sala delle Capriate, 24 agosto 1972  
  Eliodoro Sollima (1926-2000)  
6)  Studi per violino e clarinetto (1961) PRIMA INCISIONE DISCOGRAFICA 
I Liberamente, Il Allegro ritmico, III Moderato, IV Presto"
7:06
  Duo Salvatore Cicero (violino) Vittorio Luna (clarinetto), sessione di studio in casa Cicero, in vista del concerto del 2 aprile 1972 per il Centro Studi e Iniziative di Partinico (fondato da Danilo Dolci) presso l'Auditorium del Borgo di Trappeto [data non indicata]  
  Johann Sebastian Bach (1685-1750)  
7)  Allemanda dalla Partita seconda in re minore BWV 1004 3:17
  Bis al termine del concerto dell'Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Marcello Panni, Ass. Siciliana Amici della Musica, Stag. 1968-69, Palermo, Teatro Biondo, 27 marzo 1969  
  Frederic Rzewski (1938)  
8)  For violin (1962) PRIMA INCISIONE DISCOGRAFICA 8:24
  Terza Settimana internazionale Nuova musica, GUNM, Palermo, Sala Scarlatti del Conservatorio Bellini, 5 settembre 1962, (prima esecuz. assoluta), per concessione della RAI  
  Giacinto Scelsi (1905-1988)  
9)  Xnoybis (1963) 4:16
  Quinta Settimana internazionale Nuova musica, GUNM Palermo, Teatro Biondo, 4 settembre 1965 (prima esecuz. italiana) per concessione della RAI  
  Ludwig Van Beethoven (1770-1827)  
10)  Terzo movimento (Tema con variazioni. Allegretto. Allegro) dal Trio in si bemolle maggiore per pianoforte, violino e violoncello op. 11 7:05
  Trio di Palermo, Associazione Amici della Musica di Marsala, Stagione 1972-73, Marsala. Aula magna Istituto Agrario. 26 novembre 1972  
  Eliodoro Sollima (1926-2000)  
  Tre movimenti (1968), dedicato a S. Cicero e G. Perriera PRIMA INCISIONE DISCOGRAFICA  
11)  I. Allegro 3:08
12)  II. Andante sostenuto 4:52
13)  III. Vivace 2:14
  Trio di Palermo, da una trasmissione RAI, dalla sede Regionale Siciliana, 1973. Rubrica Concerto del giovedl, a cura di Helmul Laberer, in collaborazione con l'Associazione Amici della Musica di Marsala, Stagione 1972-73, Marsala. Aula magna Istituto Agrario, concerto del 26 novembre 1972  
    69:33
CD 2 (Orchestra Sinfonica Siciliana e Cameristi)
  Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)    
1)  Primo movimento (Allegro) dal Concerto per violino (n. 3) in sol maggiore K 216 8:36
  Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Marcello Panni, EAOSS, Stagione 1968-69, Palermo, Teatro Biondo, prova generale del concerto del 27 marzo 1969  
2)  Salvatore Cicero: il ruolo del primo violino 0:32
  da un'intervista RAI, dalla sede Regionale Siciliana, rubrica Il musicista del giovedl, a cura di Fabrizio Carli, 1977  
  Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)  
3)  Rondò dalla Serenata (n. 7) per orchestra K 250 "Haffner"
Frammento dal quarto movimento
0:56
  Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Carlo lecchi, EAOSS, Stagione 1978 Cefalù, Duomo, 21 luglio 1978  
  Richard Strauss  
4)  Il borghese gentiluomo (frammento) 5:49
  Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Ottavio Zilno, EAOSS, Stagione 1976 Palermo, Teatro Don Orione, 27 marzo 1976  
  Igor Stravinskij (1882-1971)  
5)  Tango e Ragtime dalle Trois danses dell'Histoire du soldat 6:27
  Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Gabriele Ferro, EAOSS, Stagione 1975 Cefalù, Teatro Comunale (oggi intitolato a Salvatore Cicero), 14 febbraio 1975  
  Ottavio Ziino (1902-1995)  
6)  Concerto per violino (1982) PRIMA INCISIONE OISCOGRAFICA [in un tempo, dedicato a Salvatore Cicero] 28:11
  Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Ottavio liino, EAOSS, Stagione 1981-82 Palermo, Teatro Golden, 21 maggio 1982 (prima esecuzione assoluta)  
7)  Salvatore Cicero: I Giovani Cameristi Siciliani 0:31
  Intervista a Radio Conca d'Oro con Ugo Alvaro Bazan, 17 giugno 1976  
8)  Frammento di una lezione-concerto: 5:07
  dal Concerto n. 3 per due violini e archi in re minore BWV 1043 di J. S. Bach. Giovani Cameristi Siciliani, direttore Salvatore Cicero, solisti Leopoldo Fichera e Vito Baschi, Associazione Siciliana Amici della Musica, Stagione 1981-82. Concerti decentrati e nelle scuole, Palermo, Liceo Scientifico Cannizzaro, 13 febbraio 1982  
  Eliodoro Sollima (1926-2000)  
  Divertimento su canti popolari sicì/iani (1976) PRIMA INCISIONE DISCOGRAFICA  
9)  I. AIlegro 4:09
10)  II. Andantino 4:19
11)  III Allegro 3:50
  Giovani Cameristi Siciliani, direttore Salvatore Cicero, solista al pianoforte Donatella Soli Ima, Jugend und Musik in Wien, ORF (Òsterreichischer Rundfunk), 12 luglio 1977  
  Igor Stravinskij (1882-1971)  
12)  Quattro frammenti da Pulcinella 6:05
  Orchestra Sinfonica Siciliana, direttore Gabriele Ferro, EAOSS, Stagione 1981-82 Palermo, Teatro Golden, 1 agosto 1982 (ultimo concerto con l'EAoss, registrazione gentilmente concessa da Franco Guerrera)  
13)  Salvatore Cicero: i bambini, il "senso musicale" e la musica a scuola 0:56
  Dibattito a Radio Palermo Centrale (fine anni '70)  
  Benjamin Britten (1913-1976)  
14)  Primo mov. (Boisterous Bourrée) dalla Simple Symphony per orchestra d'archi op. 4 2:44
  Giovani Cameristi Siciliani, direttore Salvatore Cicero, Rassegna Internazionale di Orchestre Giovanili, Milano, Teatro Lirico, 28 luglio 1982 (ultimo concerto dei Cameristi)  
    78:50
 
Girolamo Garofalo  CRICD     01/06/2006
Il soffitto dello Steri di Palermo. Rilievo fotogrammetrico digitale   
Un soffitto enciclopedia non più ripetuto e senza eguali, così Ferdinando Bologna ha definito il mirabile capolavoro dell’arte medievale siciliana che Manfredi Chiaromonte commissionò nel 1377 a Simone da Corleone, Cecco di Naro e Pellegrino Dareno, per la Sala Magna del suo palazzo palermitano: lo Steri.
Lo straordinario e multiforme tessuto pittorico, che si estende su travi, lacunari e mensole, è articolato in cicli iconici e narrativi tratti da poemi omerici, testi biblici, romanzi cavallereschi, arricchiti da decorazioni floreali e geometriche di derivazione moresca ed iscrizioni in lingua latina. Una fitta trama che, pur nella sua magnificenza rappresentativa, non risulta di facile lettura ed interpretazione.
Un progetto di documentazione analitica ed integrale, condotto dal Centro Regionale per il Catalogo e la Documentazione dei Beni Culturali in collaborazione con il Dipartimento di Rappresentazione dell’Università di Palermo, si è tradotto in una prestigiosa pubblicazione, in coedizione tra il Centro e l’Istituto Geografico Militare di Firenze.
Il volume, che presenta in sistematica sequenza le immagini a colori di tutte le parti del soffitto - 346 elementi suddivisi in travi, pannelli, lacunari, mensole - consente oggi una lettura dettagliata delle scene narrative, agevolata dagli apparati descrittivi che ne illustrano il contenuto.

Pubblicazione in formato PDF

 
Francesco Vergara Caffarelli  CRICD - IGM     01/12/2009
Repertorio cartografico & aerofotografico 

In questo repertorio sono raccolte, attraverso schede sintetiche, le informazioni sui documenti cartografici e aerofotografici custoditi negli archivi dell’Aerofototeca del Centro regionale per la catalogazione e la documentazione dei beni culturali. Un notevole e pregevole archivio disponibile per la consultazione e, ove possibile, la riproduzione tanto da parte del pubblico esterno - studenti, professori universitari, tecnici - quanto da parte degli organi centrali e periferici dell’Amministrazione regionale dei beni culturali. Sfogliando il volume, scorre davanti ai nostri occhi una sequenza di rappresentazioni del territorio a varia scala, che documentano, secondo le tecniche via via disponibili, il volto della Sicilia dal XIX secolo ai giorni nostri: dal disegno al tratto del Catasto Borbonico alla cartografia prodotta con tecniche digitali; dalle prime foto aeree alle ortofotocarte digitali dei centri storici siciliani, con le dovute annotazioni che ne agevolano la leggibilità e l’interpretazione. Il Repertorio si pone pertanto come necessario strumento di lavoro e d’informazione per una vasta utenza, assumendo la duplice valenza di indagine tecnico-scientifica di tipo specialistico e di mezzo di divulgazione ad ampio raggio. Un ricco apparato illustrativo a colori e in bianco e nero correda il volume, al fine di rendere direttamente fruibile, almeno in parte, la documentazione presentata.

Repertorio in formato PDF

 
  CRICD     01/03/2010
I grandi concerti. The Brass Group Palermo, Vol. 3 

Curato da Maurizio Zerbo per il Centro Regionale per il Catalogo, il cd contiene indimenticabili registrazioni live della storica fondazione palermitana, coprendo un arco temporale che va dal 1974 al 1988. Ne sono protagonisti nove giganti del jazz moderno quali Oscar Peterson, Stan Getz, Barney Kessel, Woody Shaw, Clark Terry, Tony Scott con i siciliani Ignazio Garsia al pianoforte, Gianni Cavallaro alla batteria e Manlio Salerno al basso elettrico.
Michel Petrucciani, Herb Ellis e Jon Hendricks concludono un “parter de roi” di valore assoluto, con artisti che hanno avuto un’influenza decisiva sul jazz contemporaneo, sia a livello compositivo che sul piano dell’organizzazione sonora.
Nomi consegnati alla grande storia del jazz, in grado di donare al pubblico imprevedibilità, fantasia, tensione emotiva, insieme a ciò che negli Stati Uniti si definisce “stamina”: l’energia vitale, unica ed irripetibile del climax espressivo, favorito dalla dimensione live.
Ma al di là dell’alto livello dei brani, l’ascolto del cd diviene anche un’occasione importante per rileggere gli ultimi trent’anni di storia del jazz, al fine di comprendere i paradigmi musicali della contemporaneità. Le magistrali interpretazioni di brani immortali quali Oleo e Tempus Fugit mettono in mostra avvincenti tecniche di improvvisazione, sonorità e giri armonici, divenuti oggi moneta corrente del jazz contemporaneo
Come ciliegina sulla torta, il senso del blues e dello swing che stanno alla base del jazz, per illuminare le interpretazioni del geniale pianista Oscar Peterson nonché la gioiosa condotta ritmica di The Great Basie Eight e Guitar Summit.
La sublime rivisitazione in chiave jazz di Estate di Bruno Martino da parte di Jon Hendricks completa una pubblicazione di inestimabile valore artistico e documentario.

 

Track List de "I grandi concerti. The Brass Group Palermo volume 3"

1. OSCAR PETERSON:: Soft Winds (F. Henderson/B. Goodman) 5:28 Palermo, Teatro Golden, 2/3/1987

2. THE GREAT BASIE EIGHT: Swingin’ The Blues (B. Golson) 6:18 Palermo, Teatro Golden, 22/1/1987

3. GUITAR SUMMIT: Flying Home  (B.Goodman/L.Hampton/S. Robin) 5:14 Palermo, Teatro Biondo, 6/11/1981

4. ARNETT COBB: Blue And Sentimental (C. Basie/J. Livingston/M. David) 7:10 Palermo, Teatro Golden, 7/4/1984

5. MICHEL PETRUCCIANI: Oleo (S. Rollins) 7:17 Palermo, Teatro Golden, 24/11/1985

6. STAN GETZ: Tempus Fugit (B. Powell) 10:43 Palermo, Teatro Biondo, 2/3/1982

7. JON HENDRICKS: In Summer (B.Martino/J. Hendricks) 5:07 Palermo, Teatro Metropolitan, 29/12/1988

8. TONY SCOTT: Things Ain’t What They Used To Be (M. Ellington/T. Person) 7:08 Palermo, Brass Group Jazz Club, 29/11/74

9. WOODY SHAW: Theme For Maxine (W. Shaw) 15:20 Palermo, Teatro Biondo 21/2/80

 

Formazioni:
Oscar Peterson Trio:
Oscar Peterson pianoforte; David Young contrabbasso; Martin Drew batteria.
The Great Basie Eight:
Clark Terry tromba, flicorno; Al Grey trombone; Buddy Tate, Billy Mitchell sax tenore; Nat Pierce pianoforte; Ray Pohlman chitarra; Eddie  Jones contrabbasso; Oliver Jackson batteria.
Guitar Summit:
Charlie Byrd, Herb Ellis, Barney Kessel chitarra; Gene  Byrd contrabbasso; Charlie Redd batteria.
Arnett Cobb Quartet:
Arnett Cobb sax tenore; Kirk Lightsey pianoforte; Jimmy Woode contrabbasso; Butch Miles batteria.
Michel Petrucciani Trio:
Michel Petrucciani pianoforte; Palle Danielsson contrabbasso; Eliot Zigmund batteria.
Stan Getz Quartet:
Stan Getz sax tenore; Jim McNeely pianoforte; Mark Johnson contrabbasso; Victor Lewis batteria.
Jon Hendricks Quartet:
Jon Hendricks voce; Stephen Scott pianoforte;  Ron McClure contrabbasso; Clifford Barbaro batteria.
Tony Scott Quartet:
Tony Scott sax tenore; Ignazio Garsia pianoforte; Manlio Salerno basso elettrico; Gianni Cavallaro batteria.
Woody Shaw Quintet:
W. Shaw tromba, flicorno; Carter Jefferson sax tenore; Larry Willis pianoforte; Stafford James contrabbasso; Victor Lewis batteria.
 
Maurizio Zerbo  CRICD     
Glossario del libro 

La definizione di libro che si trova nei vocabolari italiani, è quella di «Complesso di fogli, a stampa o manoscritti, della stessa misura, stampati o manoscritti, e cuciti insieme così da formare un volume, fornito di copertina o rilegato». Questa definizione per fotografa un particolare momento nella lunga storia del libro, che oggi appare inattuale anche alla luce delle nuove tecnologie. Infatti, sia il rotolo di papiro, carta o pergamena sia il libro elettronico (e-book) non potrebbero essere definiti libri, in quanto non costituiti da fogli piegati e cuciti insieme. Se poi allarghiamo l’indagine al libro dell’Estremo Oriente (cinese, giapponese, indiano, ecc.) neanche questi possono essere definiti libri, perché non rispondono ai requisiti richiesti dalla definizione fornita nei vocabolari. In quest’opera, in oltre 9.000 lemmi, sono definiti i principali termini sia del libro manoscritto, sia del libro a stampa, sia di quello occidentale che di quello orientale.

 
Carlo Pastena  C.R.I.C.D.     
Garibaldi e i Mille. Un’impresa da catalogare 

Il volume raccoglie gli elaborati finali di un progetto didattico che, a partire dalla catalogazione di beni del Museo del Risorgimento di Palermo, ha sviluppato un percorso di studio della città articolato in quattro itinerari: la rivolta della Gancia, l'ingresso di Garibaldi a Palermo, i Mille e il mito di Garibaldi

Pubblicazione in formato PDF

 
a cura di Sandra Proto  CRICD     
1 2 3 di 3 

Testo di ricerca